Sostegno di Tra-me all'iniziativa del Sottosegretario Fioramonti sui concorsi irregolari

Tra gli scopi primari di Trasparenza e Merito vi è – e vi è sempre stato – quello di “denunciare”, presso tutte le competenti sedi, episodi di mala-università, con particolare riguardo alle procedure di reclutamento. L’Associazione lo ha fatto, lo sta facendo e lo farà sempre.

Le sedi di “denuncia” possono essere – e di fatto sono state – diverse: da quelle giudiziarie (amministrative, penali, contabili, ecc.), a quelle dei mezzi di informazione, a quelle politiche. Talune vicende, a prescindere dalla loro rilevanza giudiziaria, assumono, infatti, una importanza enorme sul piano politico-amministrativo e dell’etica pubblica.

Per queste ragioni, salutiamo con favore e soddisfazione l’idea del Sottosegretario al MIUR, Lorenzo Fioramonti, di voler accendere un riflettore, sui fenomeni di malcostume che impoveriscono e deprimono sempre di più l’Università italiana, che dovrebbe, al contrario, rappresentare una punta di eccellenza del Paese.

L’Associazione, preservando comunque la sua “apoliticità” prevista dall’atto costitutivo e dallo Statuto, si dichiara, dunque, disponibile ad ogni forma di proficua collaborazione con il Ministero in vista del perseguimento del comune obiettivo.