01/

rappresentare un punto di riferimento, di ascolto e di supporto per tutti gli studiosi - dottorandi, assegnisti di ricerca, ricercatori e docenti, i quali, anche non iscritti – intendano reagire ad episodi di “mala-universita’”;

02/

offrire, a tutti coloro i quali intendano rivolgersi alle competenti sedi giurisdizionali (ammini­strative e penali), consigli qualificati, consapevoli e di esperienza sulle più efficaci e meno dispendiose iniziative da intrapren­dere;

03/

rappresentare i più gravi episodi di “mala-università” presso tutte le competenti istanze politiche e presso i mezzi di informazione, invitandoli e spronandoli a voler assumere, rispetto ad essi, chiare cen­sure sul piano politico-amministrativo e sul piano dell’etica pubblica, del tutto indipendentemente dall'eventuale rilevanza penale (e, più in generale, giudiziaria) dei singoli episodi;

04/

proporre direttamente – sussistendone i presupposti processuali della legittimazione e dell’interesse – ricorsi in sede di giustizia amministrativa, nonché presentare esposti o denunce in sede penale, sempre in relazione ad episodi di “mala-università”;

05/

accreditarsi come soggetto interlocutore con tutte le competenti istanze politiche sulle problematiche concernenti il reclu­tamento e la progressione in carriera dei docenti universitari, con particolare riferimento a proposte di riforma dell’attuale sistema universitario.

L’ASSOCIAZIONE SI PROPONE, SECONDO IL SUO STATUTO, DI PERSEGUIRE I SEGUENTI SCOPI:

"Trasparenza e Merito. L’Università che vogliamo"
è un’associazione non profit, costituitasi a Roma il 10 Novembre 2017. Conta 670 iscritti tra docenti e ricercatori universitari.
 
385 Uomini - 285 Donne
115 Professori ordinari-associati
303 Ricercatori / 252 Assegnisti-Dottorandi-Docenti a contratto
Atenei: Nord 33% - Centro 26% - Sud 29% Estero 12%.
Vuole rappresentare un punto di riferimento per coloro che intendano contrapporsi ad episodi di irregolarità nei concorsi universitari, con particolare riferimento alle procedure di assunzione e di progressione di carriera del personale docente, in modo da evitare il loro isolamento.
Logo e scritta (sfondo bianco)_2x.png
scire1.jpg

L'Amministratore e Portavoce dell'Associazione è Giambattista Scirè (contatto diretto gs@giambattistascire.it)


Gli Associati Fondatori sono Giambattista Scirè, Adamo Domenico Rombolà, Antonella Fioravanti, Cecilia Scoppetta

 

Gli Associati aggiunti sono Agnese Rapposelli, Alice Baradello, Anna Maria Monteverdi, Antonio Zuorro, Oreste Gallo, Francesco Saverio Regasto.

Privacy Policy

foto1.jpg