Repubblica: "Palermo, parentopoli al concorso universitario: il Tar boccia tre volte la gara"


Il caso incredibile, già segnalato sul nostro sito, della nostra iscritta a Trasparenza e merito, Federica Fernandez, e del muro "illogico" e "irrazionale" delle tre commissioni di concorso e del dipartimento di Architettura dell'Università di Palermo. Ne parla Corrado Zunino su Repubblica.it del 28 gennaio 2019.

Il tribunale: "Giudizi irragionevoli, manifesta ingiustizia". Ora si aspetta la costituzione della quarta commissione per il ruolo da ricercatore alla cattedra di Tecnologia dell'Architettura, ma il dipartimento chiede l'intervento del ministro.

"Sui casi più plateali prodotti dalla malauniversità italiana - scrive Repubblica - aveva promesso interventi e lettere di censura il viceministro all’Istruzione Lorenzo Fioramonti. Accerchiato dalla burocrazia e dalla politica leghista, che di queste questioni non intende occuparsi, per ora Fioramonti non si muove. E gli atenei italiani continuano a non applicare, nei fatti, le sentenze a loro contrarie emesse dai Tar e dal Consiglio di Stato (...) Tre ricorsi accolti in otto anni con due rettori diversi. L’Associazione Trasparenza e merito si chiede: “Esiste qualcuno dentro l'Università che riconoscerà mai il danno alla carriera subito dalla candidata Fernandez? Esiste un Miur che possa controllare, con ispezioni e atti concreti?"


Leggi l'articolo integrale su Repubblica.it del 28 gennaio 2019