Firenze, concorsi universitari: indagato rettore per associazione a delinquere. Blitz della Finanza

Aggiornato il: mar 5

Concorsi universitari a Medicina. Firenze, dunque, come Catania. Indagato il rettore insieme ad altri 29 docenti: per la Procura è associazione a delinquere. Oggi altre perquisizioni della Guardia di Finanza a Firenze e in varie altre città (Milano, Roma, Ancona). Per alcuni dei docenti oltre a turbativa del procedimento e abuso di ufficio si aggiunge il reato di concussione. Anche qui, come per "università bandita", tutto nasce a seguito di una denuncia di colleghi membri di "Trasparenza e Merito". Non meraviglia affatto che la rete si estenda ad più atenei. Considerate solo questo particolare: nelle intercettazioni dell'inchiesta della procura catanese, per il passaggio di consegne del "pactum sceleris" dal precedente rettore al successivo (entrambi adesso a processo), si può leggere che i due rettori coinvolgono e chiedono "consiglio" e "permesso" per l'operazione ai due rettori dell'epoca degli atenei di Messina e Reggio Calabria. Capite di cosa stiamo parlando?

Quale sarà, dunque, il prossimo ateneo ad essere coinvolto?

Intanto, titola "il Fatto quotidiano": "Medicina a Firenze: spartizioni di cattedre e concorsi ad hoc". Titola "la Repubblica - Firenze": "Firenze, università e concorsi: associazione a delinquere, trenta indagati". Titola "il Corriere fiorentino": "Firenze, concorsi universitari: indagato il rettore dell'Università per associazione a delinquere. Sotto inchiesta anche il dg del Meyer". Titola "la Nazione": "Concorsi: nuovo blitz della Finanza a Careggi. Avviso di garanzia al rettore Dei". Titola "La Notizia": "Concorsi truccati all'università: Lezioni di corruzione a Firenze".


Scrivono i "media" e dice il Tg Rai Toscana:

"Sono una trentina gli indagati nell'inchiesta della Procura di Firenze sulle presunte irregolarità nei concorsi alla facoltà di Medicina dell'Ateneo fiorentino. Fra questi ci sono molti dirigenti sanitari e universitari e docenti. Oggi sono scattate perquisizioni della guardia di finanza all'Aou Careggi. Perquisito tra gli altri anche il rettore dell'UniFi Luigi Dei, indagato per associazione a delinquere finalizzata alla corruzione. Inoltre l'associazione per delinquere è contestata ad altri sei, tra cui figure apicali dell'Azienda ospedaliero universitaria di Careggi. Gli altri reati ipotizzati, a vario titolo, nella nuova inchiesta, sono corruzione, abuso d'ufficio e induzione indebita a dare e promettere utilità. Secondo quanto emerge si tratterebbe di un'inchiesta slegata dalle altre che hanno già coinvolto la facoltà di Medicina di Firenze, sebbene molti degli indagati figurino anche nei filoni precedenti. Stamani le Fiamme gialle, coordinate del procuratore aggiunto Luca Tescaroli, il pm di "mafia capitale" e delle inchieste su Cosa nostra", hanno eseguito 43 perquisizioni. Perquisizioni della guardia di finanza sono state fatte anche negli uffici dell'Azienda ospedaliero universitaria di Careggi e in varie altre città: Milano, Roma e Ancona. Le inchieste, una legata a cardiochirurgia, l'altra per presunte turbative nell'organizzazione di concorsi".


Leggi l'articolo sul "Fatto quotidiano" del 4 marzo 2021

Leggi l'articolo su "la Repubblica - Firenze" del 4 marzo 2021

Leggi l'articolo su "Corriere - Firenze" del 4 marzo 2021

Leggi l'articolo su "la Nazione" del 4 marzo 2021

Guarda il servizio su "Tg Rai Toscana" del 4 marzo 2021

Leggi la rassegna stampa con tutti gli articoli cartacei menzionati