Repubblica: la risposta del Quirinale alla lettera di Scirè e il rettore di UniCt ora apre la porta

L'articolo di Corrado Zunino su Repubblica.it del 14 febbraio 2020 dal titolo "Mattarella scrive al ricercatore vittima di un concorso: "Le università devono ispirarsi alla legalità e alla trasparenza".

Il pezzo di "Repubblica" rivela i retroscena e i dettagli che hanno portato dalla lettera aperta del ricercatore Giambattista Scirè (amministratore e portavoce di "Trasparenza e Merito") al Presidente della Repubblica, alla risposta di quest'ultimo, all'incontro in rettorato di qualche giorno fa all'ateneo di Catania, otto anni dopo quel famigerato concorso truccato in Storia contemporanea, dopo anni di sentenze favorevoli (amministrative e penali) ma di porte in faccia, chiuse, di elusioni e di silenzi da parte dell'Università. Mattarella ha utilizzato nella lettera quelle due parole usate dal ricercatore, "trasparenza e merito", che il 10 novembre 2017 erano diventate il titolo dell'Associazione che lo stesso Scirè aveva contribuito a fondare e che tutt'oggi guida. Un segnale davvero importante giunta dalla più alta carica dello Stato.

Adesso - scrive Repubblica - si apre il più importante banco di prova per sondare la reale intenzione dell'ateneo di Catania di porsi in discontinuità con il passato di "Università bandita" e si apre la possibilità concreta per il ricercatore di tornare a fare il suo lavoro dopo anni di coraggiose denunce.


Leggi l'articolo integrale su "Repubblica" del 14 febbraio 2020



DONA A QUESTO IBAN

IT24C0760117000001041583947

Effettua una donazione all'associazione tramite bonifico online o cartaceo utilizzando l'IBAN fornito.

Grazie per il supporto!

CONTATTACI
arrow&v
Carica file in formato JPG

MAIL - trasparenzaemerito@gmail.com

EMAIL PEC - trasparenzaemerito@pcert.postecert.it

Via Dandolo 19/A Roma (Trastevere)

Codice Fiscale: 97965470582. 
 

IBAN - IT24C0760117000001041583947

(BancoPosta - Poste Italiane)