Crisanti a La7:Ordinario a Imperial College,in Italia solo tecnico perché non si premiano i migliori

Aggiornato il: mag 7

Ascoltate voi stessi le parole pronunciate dal Prof. Andrea Crisanti.

Le finalità di trasparenza e merito che la nostra Associazione "Trasparenza e Merito" persegue con tenacia da tre anni si possono ben sintetizzare nelle parole pronunciate ieri dal docente di microbiologica clinica, scienziato e grande divulgatore, uno dei massimi esperti che ha insegnato e lavorato nelle più grandi università del mondo (in Germania e in Inghilterra). Ebbene, sentite cosa ha detto ieri durante la trasmissione Otto e mezzo andata in onda su La7:

“Vorrei dare il mio contributo la mia esperienza personale a proposito di università. Ho lavorato venticinque anni nella terza migliore università del mondo, che è l’Imperial College, e le posso assicurare che quando io ero professore ordinario a Imperial College, in Italia ero tecnico perché non sono riuscito a vincere un concorso per anni e anni, ho dovuto fare causa in un concorso per riuscire a spuntarla. Questo è il punto fondamentale. Prima di chiedere i soldi, diamo i posti alle persone brave”.

Anche lui dunque, uno scienziato e luminare, per farsi strada in Italia ha dovuto fare un ricorso, una causa in tribunale, e poi ha deciso, giustamente, di andare a cercar fortuna all’estero, l’unico modo per vedere valorizzate le proprie competenze, le proprie qualità scientifiche.

Bene, abbiamo un nuovo compagno di strada, dunque. Dalla nostra parte le persone perbene, i cittadini e le famiglie, quei docenti onesti e competenti e adesso anche uno tra gli scienziati più avvertiti. Dall’altra parte la difesa di casta, di corporazione di un mondo accademico che agisce per interessi privatistici e clientelari.

Avanti così, la battaglia è ancora lunga!


Guarda il video tratto dalla trasmissione "Otto e mezzo" del 27 aprile 2021